bodema_trasp

Quasi mezzo secolo di design, ricerca, eccellenza made in Italy. E quasi 40 anni di partecipazione ininterrotta al Salone del Mobile a Milano. Dal 2012 uno showroom di 700 mq alle porte di Meda, di-ventato punto di riferimento per progettisti, committenti del contract, architetti e designer. Suggesti-vo spazio industriale riqualificato, quinte d’acciaio, pannelli semoventi, luci teatrali.
Un palcoscenico contemporaneo, dove l’azienda mette in scena le sue visioni dell’abitare, attra-verso allestimenti che si rinnovano di continuo. La forza di Bodema è nel restare fedele ai propri valori, con la voglia di evolvere. Oggi cambiare e continuare ad avere successo significa pensare in un’ottica globale, dove l’Italia è uno dei mercati con cui relazionarsi insieme al resto del mondo. E in questa nuova prospettiva, partecipare alle fiere internazionali, curare la comunicazione, anticipa-re e adottare le nuove tecnologie è la strategia per crescere e continuare ad essere se stessi.

STORIA

Nella dimensione globale dei mercati e delle idee, le radici sono un bene prezioso. Il fil rouge di una storia che inizia negli anni ’60-’70 del secolo scorso. L’avventura di una famiglia e di un’impresa tut-ta italiana. È l’epoca del boom economico e il design Made in Italy vive un momento di grande fer-vore. In una piccola fabbrica nel cuore della Brianza si lavora a ritmi serrati. Lo stabilimento sorge nel distretto di Meda, famoso da sempre per gli imbottiti e per l’abilità dei suoi artigiani tappezzieri. Uno di loro, Giulio De Mango, aveva aperto già un decennio prima la sua impresa. Esordi da terzi-sta e poi, fra i pionieri di un settore in via di espansione, il lancio del proprio marchio. Bodema. Da quasi 50 anni un’azienda a conduzione famigliare, oggi alla seconda generazione. Un percorso in evoluzione, aperto agli scenari internazionali. E un modo inconfondibile, fin da allora, di pensare e costruire divani, poltrone, letti e trasformabili.